• Gabbiano_in_volo.JPG

    il Nulla

  • Grassia avatar
  • Il nulla.
    E’ tardi, molto tardi.
    Sono le ultime ore di una giornata balorda. Non c’è più molto tempo prima che arrivi il buio, quello senza tempo. Una volta arrivato, un velo bianco coprirà tutto: sia le cose che hai amato che quelle che hai odiato. Non ci saranno più i sentimenti, le passioni, le tristezze, le gioie.
    Ci sarà solo l’infinito “nulla”.
    Sono con la mia barca nel bel mezzo di un uragano, il solito; quello che mi perseguita da sempre; quello che sembra divertirsi a sfinirmi. Ogni tanto si ritira e mi lascia illudere che sia passato. Invece no; è sempre lì che gioca con me come il gatto fa con il topo.
    Sono qui, che sto remando stremato e sfinito verso quella piccola isola laggiù all’orizzonte. Sta là quasi a farsi toccare. Mi avvolge dell’antica serenità perduta, quando la purezza del pensiero, la lealtà dell’anima, l’autenticità delle cose, davano una rotta sicura alla mia barca nel mare della vita.
    Oggi, guardo indietro e vedo la mia barca ormai vuota e arresa. Un po’ per volta sono scesi tutti, ognuno con il fardello dei suoi intimi perché: figli, genitori, amori, amici… Solo una timida gabbianella si ostina a volare sopra la mia testa lungo la mia stessa rotta. Anche lei stremata.
    Quella laggiù, non è l’isola di Peter Pan.
    Quella laggiù esiste davvero.
    E’ là!
    Forse la raggiungerò solamente quando l’uragano mi avrà vinto e la stanchezza avrà chiuso i miei occhi.
    L’immenso “nulla”, è solo un pigro pensiero!
    • share il Nulla to delicious
    • tweet il Nulla
    • share il Nulla to facebook
    • stumble il Nulla
    • digg il Nulla
    • add il Nulla to mixx
    • add il Nulla to reddit
    • add il Nulla to yahoo buzz
    • share il Nulla to google bookmarks
milos
    Rating: 0 Disagree  Agree
milos (#28) - 1409 giorni fa
Un breve viaggio verso l'aldilà.

Bello
Devi essere loggato per commentare o iscriviti come concorrente qui.
Valid XHTML  •  Valid CSS  •